Allo stato attuale circa 300 milioni di animali vengono impiegati per il lavoro in tutto il mondo.

Il numero di animali da lavoro in esercizio supera di dieci volte quello dei trattori agricoli.

L'utilizzo di animali da tiro e' costante in Asia ed in America Latina, ed e' in aumento in Africa..

.

FECTU

Animali da lavoro: un futuro che si spiega da se'

Per migliaia di anni ed ovunque sulla Terra, gli aanimali al lavoro sono stati una incommensurabile risorsa per l'umanita'. Bovini, cavalli, asini e muli, cammelli, elefanti ed altri animali, hanno contribuito, e tutt'ora contribuiscono, a sfamare miliardi di uomini, donne e bambini, ed a rendere la loro esistenza di ogni giorno piu' confortevole.

Soltanto durante l'eta' del petrolio, un'era che gia' intravede il proprio tramonto, le nazioni piu' ricche hanno abbandonato la trazione animale per la tecnologia dei motori a combustione interna. Mentre le macchine motorizzate assurgevano a simbolo del progresso, l'uso dell'energia fisica dell'uomo, insieme a quella animale, veniva a torto considerato come il simbolo patente del sottosviluppo.

Gli animali da lavoro sono virtualmente esenti da emissioni di CO2, si cibano di essenze arboricole che crescono localmente, e producono fertilizzanti naturali.
Essi si riproducono da se'. Il loro utilizzo ha dimostrato la propria utilita' per migliaia di anni, ed e' difficile immaginare qualsiasi altra fonte di energia che possa essere altrettanto universalmente accessibile e duratura.

Non e' stupefacente constatare come una simile fonte energetica, che mostra cosi' numerosi ed evidenti vantaggi, venga ignorata - quando non apertamente denigrata - dal senso comune, in un'epoca in cui la motorizzazione, pur con i suoi innegabili vantaggi, genera una mole crescente di problemi sociali, economici ed ecologici ?

L'energia animale costituisce un'opzione realistica per il futuro:

- e' accessibile nelle piu' remote regioni del globo;
- e' economicamente alla portata anche delle popolazioni piu' povere;
- e' indipendente da distributori di carburanti e parti di ricambio;
- alleggerisce il lavoro duro di innumerevoli esseri umani, permettendo loro di dedicare piu' tempo all'istruzione;
- coadiuva lo sviluppo dell'autosufficienza e dell'indipendenza alimentare;
- partecipa allo sviluppo dei trasporti locali e regionali, favorendo lo sviluppo di scambi commerciali;
- salvaguarda la struttura delle societa' rurali e l'agricoltura familiare;
- contribuisce a contenere l'abbandono delle terre e la conseguente migrazione verso le citta' e nazioni estere piu' ricche;
- contribuisce alla gestione a lungo termine di terre fertili, foreste ed aree naturalisticamente sensibili;
- aiuta la conservazione della biodiversita';
- rappresenta una tecnologia a misura d'uomo;

Percio' FECTU e' convinta che sia necessario:

- promuovere per mezzo di tutti i media un uso responsabile e ragionevole della trazione animale;
- incoraggiare la ricerca scientifica e lo studio che portino a migliorare l'efficienza dei materiali ed il benessere degli animali;
- integrare o re-integrare l'utilizzo degli animali da lavoro nell'agricoltura, nel lavoro forestale, eccetera;
- stimolare l'addestramento professionale e l'apprezzamento del reale valore del lavoro assistito dagli animali, difendendolo
da pregiudizi e discriminazioni culturali.